Cerca

Cos'è il PDA?

Il termine PDA o EDA sta per "Pathological or Extreme Demand Avoidance Syndrome" ovvero in italiano "Sindrome da Evitamento Patologico o Estremo delle Richieste".


E' stato coniato per la prima volta da Elizabeth Newson, una Psicologa dello sviluppo, negli anni '80 nel Regno Unito. La Dott.ssa Newson ha descritto il PDA come un'ansia estremamente elevata guidata dalla necessità di controllare ed evitare le richieste e le aspettative degli altri. La National Autistic Society of England descrive il PDA come un sottotipo atipico di autismo.


Il termine attualmente non compare però come diagnosi riconosciuta dai manuali diagnostici internazionali. Tuttavia, c'è una crescente ricerca e interesse clinico per il PDA poiché molte persone nel mondo occidentale riconoscono il profilo nei loro figli o nei propri pazienti.


Le caratteristiche comportamentali del PDA sono state recentemente descritte in uno studio di ricerca di O'Nions e colleghi (2016) e includono:

  • inosservanza anche delle richieste più innocue e insistenza affinché altri si conformino alle loro richieste

  • elusione strategica delle richieste

  • comportamenti che suggeriscono la consapevolezza di ciò che potrebbe causare un diversivo

  • bisogno ossessivo di controllo, compreso il comportamento prepotente

  • una tendenza a percepirsi come adulti

  • apparente mancanza di responsabilità o sensibilità al disagio altrui

  • scarsa consapevolezza sociale

  • improvvisi cambiamenti di umore

  • coinvolgimento e divertimento nei giochi di ruolo fantasy

  • comportamento estremo, ad esempio reazioni intense a partite perse, meltdown


I bambini e gli adolescenti con PDA spesso mostrano spiccate caratteristiche di personalità positive, tra cui carisma, buon senso dell'umorismo e sono spesso considerati simpatici, loquaci e divertenti con cui stare quando non viene chiesto di soddisfare una richiesta.


Superficialmente il PDA appare come sfida e ostinazione. Un recente studio condotto da Stewart e colleghi nel 2020 ha rilevato che l'ansia e l'intolleranza verso l'incertezza erano alla base del tentativo del bambino di aumentare la prevedibilità e l'agire in così tante situazioni.


Il PDA fa parte dell'autismo?

Si, il PDA è considerato un sottotipo atipico dello spettro autistico. Si differenzia dall'autismo tipico in quanto la persona mostra una superficiale socialità e la capacità di leggere le situazioni nella misura in cui può manipolarle per evitare di soddisfare le richieste. Questi bambini di solito apprezzano molto l'amicizia, ma mancano di autocoscienza e consapevolezza degli altri, quindi spesso non riescono a raggiungere connessioni profonde con i coetanei. In genere hanno livelli molto elevati di sensibilità sensoriale, una diversa percezione del tempo e dello spazio e una relativa mancanza di capacità di ancorarsi nell'esperienza sociale.


Come si comportano i bambini con PDA a scuola?

Un sondaggio condotto dalla società PDA nel Regno Unito nel 2018 ha rilevato che il 70% dei bambini con PDA non riusciva ad avere successo nell'ambiente scolastico o veniva addirittura istruito a casa. O'Nions e colleghi hanno scoperto nel 2014 che l'88% si è rifiutato di frequentare la scuola a un certo punto. I bambini e gli adolescenti con PDA corrono un grande rischio di perdere il loro posto in ambito scolastico a causa dell'esclusione dovuta all'incapacità delle scuole di creare un ambiente che il bambino possa tollerare per far fronte al proprio processo di apprendimento.


Apparenti punti di forza legati al loro profilo linguistico e di comunicazione portano spesso gli insegnanti a non riuscire a trovare gli adattamenti necessari per il loro modo di essere e a dimenticare di guardare cosa sta guidando il comportamento negativo che il bambino potrebbe attuare a scuola. Il bambino o l'adolescente sono spesso coinvolti in una strategia disadattiva di evitamento o discussioni, e l'ambiente scolastico spesso risponde con punizioni e si finisce così che ognuno tira fuori il peggio dall'altro.


Sfortunatamente, l'esperienza clinica e la ricerca suggeriscono che le strategie usate frequentemente per l'autismo sono spesso inefficaci e controproducenti per un bambino con un profilo PDA.


Per chi volesse seguire una formazione di tre ore sul tema, in lingua inglese, rivolta sia a professionisti che a famiglie e Scuole per riconoscere le caratteristiche PDA, può seguire questo link:


https://attwoodandgarnettevents.com/.../live-webcast-pda.../


Ricordiamo inoltre che in Italia si occupano nello specifico di PDA le seguenti associazioni:


https://autismopdaitalia.wordpress.com/


https://www.fundaspieitalia.it/


Risorse sul PDA negli adulti, in lingua inglese, si possono trovare qui:


https://www.pdasociety.org.uk/life-with-pda-menu/adult-life-landing/?fbclid=IwAR1hnXJcIkjguYci5d_Ec4Gh24lZqYwLCx_g1-RtPACqye5njdV_swQyUII


http://www.sallycatpda.co.uk/




192 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti